how to create a site

"Il mio impegno è al servizio delle persone in Sud-tirolo."

Myriam Atz Tammerle

Le questioni e i valori

La sicurezza

per proteggere la popolazione sudtirolese dai crimini violenti, sono necessarie misure concrete per la sicurezza pubblica e privata.

Il rafforzamento delle imprese: Solide finanze e procedure semplici nell'economia forniscono sicurezza per il futuro. La politica ha il compito di creare le condizioni per procedimenti economici sicuri e facili. Le piccole e medie aziende devono avere le stesse possibilità delle grandi aziende sia per quanto riguarda lo sviluppo economico che per l'assunzione.

La mancanza di manodopera qualificata: Nonostante la crescita economica, la mancanza di manodopera qualificata ha avuto, come conseguenza, il non completo esaurimento delle possibilità economiche delle nostre imprese. Le piccole e medie aziende, in particolare, dispongono di poco margine di manovra e sono più esposte a questo problema rispetto alle grandi aziende. La mancanza di manodopera qualificata può essere controbilanciata con la valorizzazione della formazione specializzata in una professione, la promozione del lavoro a tempo parziale e nuovi modelli di lavoro.

La sicurezza delle imprese è la pietra miliare per posti di lavoro sicuri. L'esperienza decennale in aziende di lunga tradizione è un valore aggiunto inestimabile per i lavoratori. Soprattutto nelle nostre piccole e medie aziende sudtirolesi, i giovani dispongono delle migliori condizioni per acquisire vaste competenze durante gli anni della formazione professionale. In Sud-Tirolo, i lavoratori hanno accesso a tutte le possibilità per un futuro lavorativo sicuro, ciononostante è necessario aumentare i salari e le pensioni. In particolar modo è necessario disporre definitivamente per legge il riconoscimento dei periodi dedicati all'educazione e alla cura dei figli.

Le famiglie

La politica per la famiglia finalmente deve essere adeguata alle esigenze delle famiglie e non il contrario. Le famiglie al giorno d'oggi sono esposte a una pressione enorme e le madri ne soffrono in particolar modo.

I genitori sanno cosa è meglio per i propri figli. La possibilità di accogliere i bambini in un asilo è un servizio prezioso per molte famiglie. Tuttavia, il desiderio di molti genitori, ovvero che un unico genitore si occupi da solo dell'educazione dei figli, non viene riconosciuto come "attività economica". Con le attuali politiche per le famiglie, queste famiglie vengono chiaramente discriminate! In questo modo si nega a questi genitori la possibilità di scegliere autonomamente il grado di intensità del rapporto tra genitori e figli. 

Tutti i genitori devono godere delle stesse possibilità. Per questo motivo è compito della politica quello di creare i presupposti giuridici per potere rimanere vicino ai propri figli e allo stesso tempo essere garantiti, il periodo dedicato all'educazione dei figli deve essere riconosciuto ai fini pensionistici. In questo modo, il contributo finanziario ricevuto dalle famiglie dallo stato potrebbe essere utilizzato totalmente per il sostentamento e i genitori sarebbero almeno per quel periodo privati dell'onere e assicurati. 

La patria e la cultura

Il rispetto delle tradizioni, il patriottismo e la perseveranza ci hanno permesso fino ad oggi di evitare in Sud-Tirolo la perdita delle nostre radici culturali.

Il Tirolo del Nord, Sud e Ost, non costituiscono solo un'unità storica, bensì anche un' unità culturale. È necessario promuovere questo pensiero di unità e ravvicinare le parti della regione. Elementi comuni sono già evidenti nei settori dell'economia, della politica e della cultura. La concorrenza tra le singole parti della regione dovrebbe lasciare spazio al sentimento del "noi". In quanto piccola regione, in un'Europa in ampiamento, il Tirolo può difendere i propri interessi solo in maniera congiunta. 

Le disposizioni sul nostro diritto all'uso della madrelingua sono sancite nel nostro Statuto di autonomia. Troppo spesso il vigente obbligo della bilinguità non viene rispettato in Sudtirolo. Nella sanità, nel relazionarsi con le autorità, le forze di sicurezza o altre istituzioni pubbliche, i reclami dei cittadini per la violazione dell'obbligo della bilinguità aumentano costantemente.  In particolare, la riduzione della lezione in madrelingua nelle scuole tedesche a causa della cosiddetta lezione "CLIL" implica il serio rischio di perdere la nostra tutela delle minoranze. È pertanto importante esercitare i propri diritti e richiamare l'attenzione sulle irregolarità. Un'ampia tutela delle minoranze è irrinunciabile al fine della sopravvivenza della nostra cultura e della nostra identità del Tirolo e delle madrelingue tedesca e ladina.

La stabilità

Solide finanze e procedure semplici nell'economia forniscono sicurezza per il futuro. Nell'economia sudtirolese le tradizioni si fondono con la modernità.

Il nome "Sud-Tirolo" è da decenni garanzia di qualità. La migliore dimostrazione sono quelle imprese sudtirolesi, che grazie alla qualità e all'affidabilità godono da decenni della fiducia di innumerevoli clienti. Allo stesso tempo, i nostri cicli economici si trovano in una fase di riorganizzazione.

Grazie alla digitalizzazione, si delineano nuove possibilità per collegare in maniera migliore i nostri piccoli cicli sia all'interno del Sud-Tirolo sia con tutto il mondo. Per trarre ancora più vantaggio da queste moderne possibilità è necessario semplificare le procedure burocratiche e i procedimenti economici sia in campo internazionale sia all'interno dell'UE. 


Il risultato è un'economia forte, un mercato del lavoro stabile e persone rilassate e contente.

 La libertà

descrive la capacità della persona di compiere scelte in modo volontario.

"Non il desiderio di libertà è un pericolo ad essere un pericolo per l'Europa e la pace, bensì la repressione violenta della libertà".